Google Adwords
Total Views: 1.085Daily Views: 1

Una campagna di successo sulla rete di contenuto – Google AdWords

Google AdWords – Parti Basso

Inizia con un basso CPC. Sei sempre in tempo ad aumentarlo. Ti servirà in qualche modo a testare il campo. Prima di tuffarti nel mare di Google immergi solo i piedi e renditi conto della temperatura dell’acqua. Ti servirà ad evitare “l’effetto pinguino” e a non farti del male nel caso ci fossero delle “rocce” che attualmente non vedi.

Dopo aver testato il campo incrementa il PCP in modo da rendere il gruppo di annunci più performante.

Google AdWords – Escludi i siti che non convertono

Questo è di estrema importanza. Supponiamo ad esempio che tu abbia creato un annuncio per pubblicizzare un sito di appuntamenti online. Google Ads (Adwords) automaticamente lo farà correre nella rete di contenuti e renderà visibile il tuo annuncio su diversi siti che secondo lui sono pertinenti.

La cosa da tenere d’occhio è proprio la pertinenza, infatti potresti avere la spiacevole notizia di vedere il tuo annuncio correre su dei siti a luci rosse che hanno poco a che vedere col tuo sito web. (ok, magari non ho fatto l’esempio più azzeccato, l’importante è che abbia capito!)

Ovviamente questo varia da caso a caso e puoi verificare quali siti sono performanti e quali no monitorando il numero di conversioni che ti danno.

La separazione è la chiave

Anche se la rete di contenuto può avere degli ottimi risultati in termini di costo per conversione, avrà sicuramente un CPC ed un budget differente dalla rete di ricerca. E’ quindi fondamentale poter aggiustarne una senza influenzare anche l’altra. Per farlo bene l’unico metodo che conosco è separare la campagne in modo da averne una che corra solo sulla rete contenuto ed un’altra solo sulla rete di ricerca.

Qui puoi vedere le best practice aggiornate di Google: https://support.google.com/google-ads/answer/6154846?hl=it

Grandi siti non significa grandi vendite

Non lasciarti spaventare dalle grosse marche. Spesso Vedi degli annunci di grandi e famose aziende sempre in prima posizione e magari pensi che vendano molto grazie ad Adwords.

Ecco spesso non è così. Le grandi aziende utilizzano Adwords per fare branding e anche se hanno poche conversioni pagano un sacco di soldi a Google semplicemente per essere più visibili possibile.

I siti che hanno le migliori conversioni spesso sono sconosciuti e molto specifici, prova anche tu a targettizzate il più possibile i tuoi annunci e le tue landing pages, noterai sicuramente dei piacevoli miglioramenti.

  • Nell’epoca digitale, la comunicazione online è diventata un elemento cruciale […]

    Continue reading
  • L’utilizzo di ChatGPT, un potente modello di intelligenza artificiale sviluppato […]

    Continue reading
  • Se sei pronto a trasformare la tua presenza su TikTok […]

    Continue reading
  • Nell’epoca digitale, la comunicazione online è diventata un elemento cruciale […]

    Continue reading
  • L’utilizzo di ChatGPT, un potente modello di intelligenza artificiale sviluppato […]

    Continue reading

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.