Il blog aziendale è importante?

Spesso quando propongo ai miei clienti di creare un blog per la loro azienda o anche per i servizi che offrono mi chiedono: ma a cosa mi serve il blog? Basta fare 5 pagine poi non ho il tempo per scrivere e aggiornare il blog, non ho nulla da scrivere, non voglio svelare i segreti del mio business…

Beh ci sono diverse ragioni per creare il tuo blog aziendale e iniziare a bloggare

  • Ti aiuta nel posizionamento nei motori di ricerca (SEO) cosi avrai un numero maggiore di visite = potenziali clienti.
  • Tramite il blog puoi cercare di capire meglio i tuoi clienti e in questo modo migliorare i tuoi prodotti e/o servizi.
  • Sarai visto come un esperto nel tuo settore “Thought Leader” (in particolar modo se offri un servizio)
  • Un contenuto nuovo e utile motiva la gente a tornare nel tuo sito.
  • I blog sono una fonte molto più attendibile dei comunicati stampa aziendali
  • Il blog aziendale muove il cliente in un punto di conversione di fiducia sufficiente per acquistare.
  • Pubblicità quasi gratis in confronto ad altre forme di marketing e web marketing.

Quindi, se hai intenzione di aprire il tuo blog che funzioni e caratteristiche deve avere un blog aziendale?

Io preferisco e consiglio ai miei clienti di realizzare un blog aziendale semplice e pulito preferibilmente con 2 colonne. Sicuramente per un blog aziendale non devi usare i servizi gratuiti (es. wordpress o blogspot) ma il tuo dominio (es. www.lamiaazienda.it).Per motivi di credibilità e per un posizionamento migliore nei motori di ricerca.

  • Menu per includere :: chi siamo cosa facciamo ecc..
  • Iscrizione via RSS Feed e email (inseriscili nel Header (la parte alta del sito) e nella colona a destra.
  • Funzione di ricerca in una posizione visibile
  • Includi i pulsanti di condivisione all’inizio di ogni articolo del tuo blog, cosi i visitatori possono condividere il tuo contenuto nei seguenti siti di Social Media.
  1. Facebook (oltre 500 milioni di iscritti – puoi fare la tua pagina Facebook per condividere i tuoi servi e articoli del blog della tua azienda)
  2. Twitter (è il sito numero 2 di Social Media, è monitorato dai motori di ricerca e sta diventando sempre più importante per il SEO )
  3. Digg (oltre 20 milioni di persone visitano il sito ogni mese)
  4. Reddit (ha un Alexa rank di 664 e il pagerank di Google 8, questo significa che è uno dei siti più importanti al mondo con un gran numero di link in entrata e inoltre viene visitato da 6 milioni di visitatori unici al mese)
  5. Delicious (circa 2 milioni di visitatori unici al mese)
  6. Stumbleupon (oltre 5 milioni di visitatori unici al mese)

Nota: Fornendo queste funzioni permetti alle persone segnalare le pagine del tuo blog aziendale su siti che hanno milioni di visite ogni mese (ci sono anche altri siti importanti di Social Media italiani e  perciò non limitarti solo a questi )

Cosa inserire nella sidebar del tuo blog?

  • Inserisci 2 caselle di testo nella sidebar a destra per includere:

– Una breve descrizione della tua azienda e di cosa si occupa
– I tuoi clienti

  • Nella sidebar puoi inserire anche i pulsante che indirizzano ai tuoi account con i siti di Social Media come:
    – Facebook
    – Twitter
    – Linkedin

cosi chi è interessato al contenuto del tuo blog aziendale può connettersi con te seguendoti.

  • Gli articoli più letti
  • I tag del tuo blog aziendale
  • Categorie del blog aziendale
  • e una cosa importantissima, inserisci il form di iscrizione alla tua newsletter

Il blog aziendale se gestito in modo professionale può portarti molto traffico mirato, perciò devi sfruttare al massimo l’oportunità e non lasciar sfuggire gli utenti che sono interessati ai tuoi servizi o novità. Molte aziende non usano un programma di gestione delle mail e questo è un grosso sbaglio. Metti sempre nella sidebar il form di iscrizione nella tua newsletter invitando gli utenti ad iscriversi. Se hai un’ebook o video utile per i tuoi utenti funziona ancora di più e sicuramente avrai maggiori conversioni. Gli iscritti sono i tuoi potenziali clienti, perciò fallo subito.

L’algoritmo di Google è in continua evoluzione e nuovi contenuti unici sono una importante parte del mix, perciò per chi ha un’azienda o è un professionista il blog non deve essere assolutamente ignorato

E tu cosa ne pensi? Il blog aziendale serve?