Dieci regole per gestire un colloquio

regole per gestire un colloquio

Per tutti quelli che sono alle prese con la ricerca di un lavoro. Dalle emozioni all’abbigliamento, dalla puntualità all’atteggiamento, ecco come comportarsi prima, durante e dopo il colloquio per fare una buona impressione e ottenere il posto.

Come gestire le difficoltà emotive e giocarsi al meglio le proprie carte durante un colloquio di lavoro? Quale l’atteggiamento e l’abbigliamento migliori da adottare? Come è possibile controllare l’ansia? Quali i trucchi per valorizzare le proprie competenze? Per rispondere a questi e ad altri dubbi a cui tutti pensano prima di sostenere un colloquio di lavoro, Gi Group, gruppo italiano dedicato ai servizi per il mondo del lavoro, propone un decalogo di consigli per riuscire a sfruttare al meglio l’occasione di un colloquio di lavoro, specie in un periodo di generale difficoltà come quello attuale in cui le occasioni di lavoro sono meno numerose che in passato.

  • Essere informati

Nel momento in cui viene fissato l’appuntamento per il colloquio è fondamentale acquisire informazioni relative all’azienda…

  • Controllare l’emotività e l’ansia

In ogni caso, il colloquio non va mai visto come un momento in cui si viene giudicati, piuttosto, invece, come un’occasione da sfruttare a pieno…

  • Atteggiamento professionale e dinamico

In linea generale sono da evitare sia un atteggiamento aggressivo o troppo sicuro di sé che…

  • Essere coerenti e non mentire

Le domande, da parte del selezionatore, possono vertere su diversi aspetti, dal curriculum vitae, alle esperienze lavorative, per arrivare alle proprie

  • Dimostrarsi disponibili e flessibili

Evidenziare le proprie preferenze in ambito lavorativo senza che queste
diventino un vincolo o causa d’irrigidimento, perché se da

  • Ascoltare con attenzione e rispondere con chiarezza

Per rispondere in modo chiaro, conciso ma esaustivo è innanzitutto
necessario ascoltare

  • Puntuali, ma non troppo

È importante presentarsi presso la sede del colloquio in orario,
quindi, né con largo anticipo né in ritardo.

  • Come vestirsi?

L’abbigliamento in linea generale deve essere pulito, ordinato e…

  • Mostrare curiosità

Nella fase finale del colloquio spesso il selezionatore rivolge la classica…

…articolo completo

————————————————————————————–

Forse ti potrebbe  interessare anche questa guida!

Cambio Lavoro con un Click


Descrizione: Scopri segreti per scrivere un eccellente curriculum vitae, sfrutta tutte le opportunità che il Web offre, impara a cercare efficacemente anche offline tra enti pubblici e aziende, e punta sulla tua presenza per affrontare in maniera vincente il colloquio di lavoro!

Leggi il Programma completo

  • Facebook cambia il nome della sua azienda in Meta, ha […]

    Continue reading
  • La prima azienda che vale un miliardo di miliardi  Il […]

    Continue reading
  • I migliori Template WordPress Gratis WordPress è indiscutibilmente la piattaforma […]

    Continue reading
  • Facebook cambia il nome della sua azienda in Meta, ha […]

    Continue reading
  • La prima azienda che vale un miliardo di miliardi  Il […]

    Continue reading

One Comment

  1. inizia-guadagnareonline.com Novembre 13, 2009 at 5:01 pm - Reply

    Come mi devo vestire per il colloquio di lavoro ?

    Una delle preoccupazioni, soprattutto dei giovani che per la prima volta si rivolgono al mondo lavoro, è come vestirsi per fare una “buona impressione”.
    Ma è davvero un aspetto così importante?
    No, mi pare si tratti fondamentalmente un falso problema. Come uno si presenta esteriormente concorre solo minimamente, e in parecchie situazioni per nulla, alla formulazione del giudizio complessivo sulla sua persona. Questo perchè da un lato sappiamo già piuttosto spontaneamente vestirci come la situazione e il contesto richiede, dall’altro perchè chi ci incontra (in questo caso un professionista interessato alle nostre conoscenze e competenze) difficilmente ci giudica per quello che indossiamo.
    Certo i nostri abiti, il nostro viso e come ci muoviamo dicono molto su di noi, ma proprio per questo di fronte a un selezionatore è impossibile barare più di tanto. Ma soprattutto: visto che comunque non sappiamo quali sono le cartatteristiche del candidato ideale, come potremmo comunque tentare di adattarci a questo?
    Poco male: non tutti i mestieri si rivolgono a persone creative, altri cercano persone quiete e controllate.
    Se non si è formali difficilmente un abito gessato basterà per convincere il nostro interlocutore (e in questo caso si tratta di qualcuno che per mestiere sa proprio cogliere le persone) che siamo adatti a una azienda o a una posizione che richiede un comportamento conforme.
    Se si portano 3 orecchini e se si hanno i capelli blu anche se ci si travestirà da manager, qualcosa nel nostro approccio in generale, non convincerà…continua>>

Leave A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.